Le Terre Rovesciate

Le Terre Rovesciate è un mondo sospeso e rarefatto, violento e dolce, dove un’umanità che fugge si trova, ritrova, scopre. Una solitaria e poetica balera, dove tutti si confrontano con l’altro. E nel confronto, il rovesciamento, dei corpi, delle situazioni, dei rapporti…

Sei corpi, sei persone, sei sfaccettature dell’esperienza umana. Piedi e passi anonimi, incontri, scontri, ma anche carne, storie umane di amore e dolcezza.

Le Terre Rovesciate, finalista fuori concorso a Premio Scenario 2005, Ospite Speciale, Menzione Speciale, affianca a ResExtensa tre danzatori portatori di handicap psicofisico.

Sulla scena sei danzatori:

Tre uomini e tre donne; tre danzatori professionisti e tre portatori di handicap psicofisico; quattro pugliesi, una italoamericana e un americano; una bionda e due more, un nero e cinque bianchi; tre più alti e tre più bassi; sei che hanno scelto la scena come metodo di espressione e percorso di studio da almeno 10 anni….

Tutti con emozioni, dubbi, insicurezze, forze e fragilità, lati belli e lati brutti.

Tutti con lo stesso rigore, la stessa attenzione, la stessa responsabilità, la stessa compartecipazione e la stessa condivisione del progetto.

  Danzano Elisa Barucchieri, Anna Moscatelli, Eugene W. Rhodes III

Filippo Lamanna, Celestina Soranna, Marcello Girardi

Ideazione,

direzione coreografica Elisa Barucchieri

Musica AAVV,

arrangiamenti Elisa Barucchieri

Testi Elisa Barucchieri, Celestina Soranna, Filippo Lamanna

Luci Francesco Catacchio

Assistenti Francesco Catacchio, Francesca Lisco

Produzione ResExtensa

con il patrocinio e supporto 

Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo

Comune Gioia del Colle, Assessorato alla Cultura

A.So.Tu.Dis

(Associazione per il Sostegno e la Tutela dei Disabili)

Premio Scenario 2005 Finalista Fuori Concorso

Ospite alle Finali, Santarcangelo dei Teatri, Menzione Speciale

WPML not installed and activated.

indietro
X